“Lotteria degli scontrini”, cosa cambia con la Legge di Bilancio 2021


La Legge di Bilancio 2021 ha introdotto importanti novità in merito all’estrazione a sorte dei premi legata agli acquisti di beni e servizi (art. 1 co. 1095, L. n. 178/2020).

Vengono introdotte due novità importanti in merito all’estrazione a sorte di premi legata agli acquisti di beni e servizi:


– la partecipazione alla lotteria è riservata esclusivamente a chi utilizza strumenti di pagamento elettronici;


– il portale Lotteria dedicato ai consumatori per informazioni e servizi sarà gestito dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli, non più dall’Agenzia delle entrate.


Nell’ambito della “lotteria degli scontrini”, è intervenuto anche il Decreto Milleproroghe 2021 (art. 3, co. 9 e 10, D.L. n. 183/2020) che ha rinviata la partenza in precedenza prevista per il 1° gennaio 2021.


Al riguardo, è disposto che l’avvio della lotteria sarà definito con provvedimento dell’Agenzia delle Dogane e monopoli, da adottare entro e non oltre il 1° febbraio 2021.


A decorrere dal 1° marzo 2021, nell’ambito delle attività di analisi del rischio di evasione svolte dall’Agenzia delle Entrate e dalla Guardia di Finanza, viene stabilito che nel caso in cui l’esercente al momento dell’acquisto rifiuti di acquisire il codice lotteria, il consumatore può segnalare la circostanza sul portale della Lotteria (www.lotteriadegliscontrini.gov.it).